Approfondimenti

Cappotti isolanti in sughero corkpan


Scarica l'articolo in PDF
L'autore
Ing. Franco Piva

Franco Piva, titolare dello studio Ergodomus, è uno dei massimi esperti italiani nel campo della progettazione di edifici in legno. E' consulente CasaClima e dal 2007 anche docente presso la stessa Agenzia per i seguenti corsi: Fisica tecnica base ed avanzato, tecniche di misurazione (BlowerDoor e termografia) e statica delle costruzioni in legno.

Visita il sito Web dell'autore
Ultimi approfondimenti
Iscriviti alla newsletter Iscriviti ai nostri workshop

24 marzo 2014

I vantaggi tecnici del cappotto SecilVit Cork con il sughero Corkpan

Isolare con corkpan è il modo più naturale ed eco-sostenibile per risparmiare energia. Corkpan è infatti un ottimo isolante per realizzare cappotti termici proteggendo sia dal freddo che dal caldo.
Cappotti isolanti in sughero corkpan

SCARICA PDFLe statistiche parlano chiaro: la maggior parte degli edifici in Italia (ma non solo) presentano consumi energetici elevatissimi ormai non più compatibili con gli elevati costi raggiunti dai combustibili al giorno d’oggi. Pur escludendo tutte le costruzioni storiche sulle quali non è possibile intervenire per ovvi motivi rimangono migliaia di fabbricati che necessitano di essere riqualificati dal punto di vista energetico riducendo i loro consumi e migliorando le condizioni di comfort interne degli occupanti.

L’involucro è l’elemento costruttivo che offre il maggior potenziale di risparmio e gli interventi possibili possono essere fondamentalmente di 3 tipi per quanto riguarda le murature perimetrali:

  1. Cappotto esterno con rasatura (SecilVit CORK con pannelli Corkpan) o a vista (pannelli MD Facciata).
    Visita la sezione dedicata al Sistema Cappotto.
  2. Nuovo marchio Corkpan e principali carattesticheCappotto interno con pannelli Corkpan da rasare o accoppiati a cartongesso (Corkges)
  3. Riempimento intercapedine tramite insufflaggio di sughero granulato Corkgran

I vantaggi offerti da una soluzione ben ragionata sono i seguenti:

  • Riduzione consumi energetici e di conseguenza delle emissioni inquinanti in atmosfera,
  • Miglioramento delle condizioni di comfort per gli abitanti,
  • Eliminazione dei problemi di muffa sulle superfici interne.

In questo documento approfondiremo il caso dell’isolamento realizzato con sughero Corkpan, tramite applicazione di cappotto termico esterno.

Il cappotto isolante esterno in sughero CORKPAN: pochi centimetri fanno già la differenza!

Va subito sottolineato come siano sufficienti anche solo pochi cm di sughero Corkpan per ridurre sensibilmente la quantità di energia che fluisce verso l’esterno attraverso questi elementi.

Il grafico seguente mostra l’andamento della trasmittanza all’aumentare dello spessore di sughero applicato su di un solo lato (λ=0,04W/mK).

La parete di partenza presenta una stratigrafia estremamente diffusa su tutto il territorio italiano: intonaco, laterizio, intonaco. Le prestazioni sono piuttosto scadenti U=1,11W/m²K.

Come si nota, basta un solo centimetro di sughero Corkpan per ottenere subito un miglioramento del 25% delle prestazioni! Questo si traduce in: -25% di dispersioni energetiche attraverso l’elemento.

Risparmio energetico con cappotto in sughero corkpan

 

Con 4 cm di sughero si arriva ad una riduzione di ben il 50% mentre ne bastano solo 11 di centimetri per arrivare ad una riduzione delle dispersioni pari a -75%.

Con una diversa chiave di lettura quanto esposto sopra si può interpretare nel seguente modo: l’aggiunta di 4 cm di sughero Corkpan permette ridurre il “costo energetico della parete” di ben il 50%.

Comfort abitativo e sostenibilità ambientale

Non si deve però limitarsi al solo aspetto economico quando si pianifica un intervento di riqualificazione energetica: il comfort è infatti di pari importanza, come la sostenibilità ambientale del nostro intervento e l’impatto ecologico sulle generazioni future.

Il corpo umano scambia calore con l’ambiente e le superfici circostanti fondamentalmente per irraggiamento e pertanto quando ci posizioniamo vicino a superfici fredde proviamo una sensazione di disagio “termico”.

Il cappotto isolante in sughero Corkpan consente di aumentare  la temperatura superficiale interna migliorando le condizioni di comfort interne. Le immagini seguenti mostrano la temperatura interna considerando T aria interna=20°C e T aria esterna=-5°C.

Variazione della temperatura superficiale interna in funzine dello spessore del cappotto in sughero corpan

 

La temperatura della superficie interna passa così da 16,4°C a 19,1°C nel caso degli 11cm di isolante.

Ponti termici, condense e muffe

Un altro aspetto molto importate collegato alla riqualificazione energetica, come anticipato precedentemente, è quello della formazione di muffa all’interno delle abitazioni.

Questo fenomeno con cui purtroppo molte persone si sono abituate a convivere o a combatterlo periodicamente con sostanze tossiche è dovuto alla presenza di superfici interne che localmente presentano una riduzione di temperatura causata da ponti termici o mancanza di coibentazione.

Come si vedrà in un prossimo approfondimento il vapore presente naturalmente nell’aria delle abitazioni può, sotto specifiche condizioni, condensare su alcune superfici e provocare la formazione di muffa.

L’innalzamento delle temperature superficiali interne di pareti e spigoli, ottenuto tramite l’applicazione del cappotto, permette di ridurre i ponti termici, eliminando le condizioni per la formazione di condense e muffe superficiali.

Spigoli e cordoli

Gli spigoli verticali delle pareti così come i cordoli dei solai sono zone particolarmente delicate in quanto si ha la presenza di un ponte termico di tipo geometrico che va ad aggiungersi a quello dovuto alla mancanza di coibentazione o ad errori di tipo progettuale/costruttivo.

Altro dettaglio cui prestare attenzione è rappresentato dai pilastri integrati nella muratura nel caso di schema strutturale a telaio con tamponamento in laterizio. La diversa conducibilità dei materiali presenti (λ=2,3W/mK per il cemento armato e λ=0,3-0,5W/mK per il laterizio) fa sì che si crei una pericolosa diminuzione locale di temperatura come si può vedere nelle immagini seguenti.

Aumento delle temperautre superficiali interne grazie al cappotto Corkpan

 

Conclusioni

La riqualificazione energetica degli edifici è un’opportunità importante per puntare ad avere un parco immobiliare più efficiente e meno costoso da gestire.

In questo contesto, il sughero tostato Corkpan permette di riqualificare gli edifici in modo totalmente eco-sostenibile, usando un materiale isolante 100% naturale, riutilizzabile e riciclabile e senza alcun impatto ambientale negativo, anche per le generazioni future.

Realizzare un cappotto isolante in sughero offre inoltre i seguenti vantaggi tecnici:

  • prestazioni coibenti ottime sia in estate che in inverno
  • durata illimitata, sempre superiore alla vita dell’edificio
  • prestazioni inalterate nel tempo, anche dopo 45 anni di impiego
  • imputrescibile, impermeabile e inattaccabile da roditori e agenti atmosferici elevatissima
  • ottima stabilità dimensionale, anche a contatto con acqua e umidità
  • altamente resistente al fuoco

Inoltre, il sughero Corkpan è il solo che può essere utilizzato come cappotto faccia a vista senza rasatura. Infatti, grazie alla versione a maggior densità MD Facciata, Corkpan può essere impiegato come cappotto isolante direttamente applicato su strutture in legno o laterizio, senza necessità di ulteriori rivestimenti e finiture.

 

Per scaricare l’approfondimento in formato pdf, clicca qui

Visita la sezione dedicata al Sistema Cappotto.

 

L'autore
Ing. Franco Piva

Franco Piva, titolare dello studio Ergodomus, è uno dei massimi esperti italiani nel campo della progettazione di edifici in legno. E' consulente CasaClima e dal 2007 anche docente presso la stessa Agenzia per i seguenti corsi: Fisica tecnica base ed avanzato, tecniche di misurazione (BlowerDoor e termografia) e statica delle costruzioni in legno.

Visita il sito Web dell'autore
Ultimi approfondimenti