Bionews

29 settembre 2014

Cork Conference 2014 | presentato il progetto del padiglione del Brasile ad Expo 2015

Tecnosugheri era presente alla Cork Conference 2014 di Amorim a Lisbona
Conclusa la 5° Cork Conference organizzata da Amorim e riservata ai distributori mondiali di sughero per isolamento

Visita alla fabbrica Amorim Vendas NovasDal 26 al 28 Settembre si è tenuta a Lisbona la Cork Conference Amorim 2014. un appuntamento biennale che vede la presenza dei principali distributori a livello mondiale.

Lo scopo principale della conferenza è quello di condividere con gli altri distributori le esperienze e i progetti sviluppati nel biennio precedente, esponendole alla platea con presentazioni dal valore tecnico-scientifico.

Noi, come distributore per l’Italia,  abbiamo potuto proporre due interventi, uno dalla forte impronta ambientale, l’altro un progetto architettonico di respiro internazionale.

Lo studio LCA di ICEA
ICEA presenta lo studio LCA alla Cork Conference di Lisbona

Una fase della presentazione della Dott.ssa Dimonu

Il primo intervento è stato affidato alla Dott.ssa Mihaela Dimonu di ICEA), che, all’interno del processo di certificazione del pannello Corkpan come prodotto per la bio-edilizia, ne ha realizzato lo studio LCA.

Nel corso del suo intervento, la Dott.ssa Dimonu ha presentato i dati relativi alla sostenibilità ambientale del pannello in sughero tostato. Il suo lavoro ha riscontrato grande apprezzamento, certificando una serie di dati relativi al profilo ambientale ed energetico del pannello di grande interesse, come la quantificazione della percentuale di energia da fonte rinnovabile utilizzata durante il processo, che è superiore al 90%.

Essendo inoltre il sughero un prodotto di origine biogenica, ovvero che deriva da una pianta che per il suo accrescimento “si nutre” di CO2, sottraendola all’ambiente, l’impronta di carbonio complessiva del pannello Corkpan, risulta negativa, ponendosi tra i migliori materiali in assoluto. 

Il padiglione del Brasile ad Expo 2015
Presentazione progetto padiglione Brasile EXPO 2015

L’Arch. Dario Pellizzari, l’Ing. Luisa basiricò e l’Arch Klaus Scalet, dello studio MOSAE di Milano

Un altro significativo momento della conferenza ha visto protagonisti i ragazzi dello studio MOSAE di Milano, che hanno presentato il progetto del Padiglione del Brasile ad EXPO 2015.

Il progetto,  sviluppato insieme allo studio brasiliano Arthur Casas, prevede l’impiego del sughero Corkpan Md Facciata, come rivestimento isolante del corpo centrale del padiglione.

La scelta del sughero Corkpan è stata proposta dallo studio MOSAE per soddisfare al massimo i criteri di sostenibilità ambientale del padiglione, la sua completa dismissione ed il successivo riutilizzo di intere porzioni dell’edificio, per altre destinazioni d’uso. Il tutto pensato secondo il motto dello Studio “perchè si deve riciclare quando si può riutilizzare?”.

Ecco le parole dell’Arch Pellizzari al rientro dal Portogallo: “Pensare al sughero dopo aver visitato i luoghi e toccato con mano il materiale dalla nascita al prodotto finito rafforza ancora di più la voglia di utilizzarlo nell’ambito del nostro progetto e ci convince di aver fatto la scelta giusta“, aggiungendo poi una conclamata verità:”Per quanto il materiale informativo e pubblicitario possa essere ben fatto e divulgato, una visita a un’opera realizzata è sempre un’esperienza appagante e consente di mettere davvero alla prova le sensazioni trasmesse dalle foto, e sono stato personalmente molto contento di sentire il profumo del materiale anche a distanza di cinque anni di applicazione come nel caso del liceo Arrupe.”

Cappotto termico ins ughero faccia a vista - Colelgio Pedro Arrupe - LisbonaVisita alla fabbrica 

I partecipanti alla conferenza hanno potuto poi visitare lo stabilimento di Vendas Novas, per constatare la totale naturalità dei processi produttivi. E’ stato poi possibile visitare l’interno del collegio Pedro Arrupe di Lisbona, un complesso scolastico rivestito interamente da 8000 mq di sughero Cotkpan MD Facciata

Cork conference 2016

Chi volesse candidarsi per rappresentare l’Italia alla Cork Conference del 2016 deve SOLO fare un valido progetto utilizzando il sughero Corkpan. Sarà un piacere proporre la vostra candidatura ad Amorim, per la scelta del progetto da presentare!

 

Gallery
Ultime bionews