Interventi

Il padiglione del Brasile ad EXPO 2015 è rivestico con sughero faccia a vista MD Facciata


Dati intervento
LocalitàEXPO MILANO
Progetto Arthur Casas
Atelier Marko Brajovic
Studio MOSAE Milano
Direzione lavori Studio MOSAE Milano
Materiale utilizzatoPannelli di sughero MD Facciata
Spessori8 cm
Tipo di fissaggioMeccanico
Anno2015
Ultimi interventi
Iscriviti alla newsletter Iscriviti ai nostri workshop

Pad. Brasile EXPO 2015 | MI

Interamente rivestito in sughero MD Facciata, il padiglione del Brasile ad EXPO 2015 continua la tradizione del sughero faccia a vista alle Esposizioni Universali, iniziata ad Hannover nel 2000, con un progetto dell'Arch. Alvaro Siza Vieira.
Il padiglione del Brasile ad EXPO 2015 è rivestico con sughero faccia a vista MD Facciata
Dati intervento
LocalitàEXPO MILANO
Progetto Arthur Casas
Atelier Marko Brajovic
Studio MOSAE Milano
Direzione lavori Studio MOSAE Milano
Materiale utilizzatoPannelli di sughero MD Facciata
Spessori8 cm
Tipo di fissaggioMeccanico
Anno2015
Un lato del rivestimento insughero della facciata del padiglione del Brasile ad expo 2015

Il sughero incontra l’acciaio

Anche all’edizione milanese di EXPO, il sughero MD Facciata è presente, come da tradizione Amorim. Questa volta, a presentare il sughero faccia a vista non è il padiglione del Portogallo, assente alla rassegna italiana, ma il padiglione del Brasile.

Il progetto

Il progetto è stato realizzato dagli studi brasiliani Arthur Casas e Atelier Marko Brajovic, che hanno contemporaneamente definito il concept comunicativo e deciso di installare la rete sopraelevata pedonabile, che tanto successo sta riscuotendo. La rete, ora presa d’assalto come una delle rare attrattive interattive di EXPO, simboleggia l’immensa rete della filiera produttiva del Brasile, primo produttore di caffè e di altre colture.

Il progetto è stato poi ottimizzato e seguito dallo Studio MOSAE di Milano, che ha deciso di adottare il sughero faccia a vista MD Facciata come rivestimento del padiglione brasiliano.

I progettisti dello studio MOSAE presentano il progetto del pdiglione del brasile ad EXPO 2015 alla Cork Conference organizzata da Amorim a Settembre 2014

Lo Studio MOSAE alls Cork Confernce 2014

L’interesse verso il sughero faccia a vista MD Facciata espresso dal team di progettisti composto dagli Arch. Dario Pellizzari e Klaus Scalet e dall’Ing. Luisa Basiricò si è poi trasformato in convincimento dopo aver visitato le installazioni a Lisbona, in Settembre.

I progettisti dello Studio, infatti, avevano presentato il progetto del padiglione del Brasile di EXPO già alla Amorim Cork Conference di Settembre a Lisbona e, con l’occasione, avevano potuto visitare gli stabilimenti di produzione di Vendas Novas e il Collegio Pedro Arrupe.

Il collegio, con i suoi 8000 m2 di facciate in sughero a vista, rappresenta una referenza di sicuro interesse e prestigio a livello europeo.

Il pad. del Brasile
dettaglio dello spigolo del rivestimento in sughero del padiglione del brasile ad EXPO 2015

Dettaglio dello spigolo con le griglie in acciaio corten

Il padiglione del Brasile ad EXPO si sviluppa su due principali corpi, uno all’aperta, realizzata in acciaio e dove campeggia la rete pedonale, sotto la cui è stata riprodotta la biodiversità delle colture presenti in Brasile.

L’altro corpo, quello “chiuso” è rivestito con il sughero MD Facciata, con la duplice funzione di cappotto termico e di rivestimento faccia a vista.

Da notare che il sughero tostato, in origine molto scuro, si è schiarito per ossidazione nel giro di alcune settimane dopo essere stato posato, creando un pattern perfetto con il colore dell’acciaio Corten, altro indiscusso protagonista del padiglione.

La scelta del sughero

La scelta del sughero MD Facciata come materiale per rivestire il padiglione del Brasile è stata determinata da diversi fattori, come ci hanno spiegato i progettisti:

  • necessità di trovare un materiale che, in soli 8cm fosse in grado di fungere da rivestimento architettonico, garantendo anche un buon fattore di isolamento dal caldo estivo,
  • essere facilmente installabile, a secco, in modo da poter essere anche smontato a fine manifestazione, e successivamente riutilizzato. Questo è stato possibile grazie al fatto che il materiale è sufficientemente leggero da poter essere posato solo tramite fissaggio meccanico
  • utilizzare un materiale “eco-sostenibile”, con un fattore GWP100 (incidenza sull’effetto serra) neutro e addirittura fortemente negativo (-1,33 kgCO2 eq/kg). Nel caso del sughero, che è un prodotto di origine biogenica, il valore GWP100  è ottenuto dalla differenza tra il valore di Effetto Serra derivante dal processo di produzione e il valore di CO2 fissato naturalmente nel prodotto, nel corso dell’accrescimento della pianta. Per tale motivo risulta negativo. In pratica, il sughero trattiene la CO2 immagazzinata nel corso dell’accrescimento della corteccia, senza rilasciarla nell’ambiente.
 Arredi in sughero

divano modulare in sughero a EXPoOltre a rivestire le facciate esterne, il sughero è stato utilizzato anche come elemento d’arredo. Su progetto dello studio MOSAE, Amorim ha realizzato divanetti modulari con schienale.

Affiancando i divanetti, si  è ottenuto un grande divano a L di più di 20 metri di lunghezza, su cui sono stati appoggiati comodi cuscini colorati.

Gallery
Ultimi interventi