Cappotto in sughero

Iscriviti alla newsletter! Iscriviti ai nostri workshop!
Stratigrafia del cappotto in sughero SecilVit CORK

Stratigrafia del cappotto in sughero SecilVit CORK

Come isolare in modo efficiente e naturale

Il cappotto in sughero Corkpan permette di isolare in modo efficiente e naturale sia edifici esistenti che nuove costruzioni.

Senza dubbio, l’involucro è l’elemento costruttivo che offre il maggior potenziale di risparmio e la realizzazione di un cappotto in sughero risulta allo stesso tempo una soluzione definitiva ed eco-sostenibile, in grado di garantire vantaggi in termini non solo di risparmio energetico.

Isolare conviene, sempre!

Come spiegato nell’approfondimento dedicato, sono sufficienti anche solo pochi centimetri di sughero per ottenere miglioramenti energetici significativi. Per esempio, basta un solo centimetro di sughero Corkpan per ottenere  un miglioramento del 25% delle prestazioni! Questo si traduce in: -25% di dispersioni energetiche attraverso l’elemento.

Risparmio energetico con cappotto in sughero corkpan

Con 4 cm di sughero si arriva ad una riduzione di ben il 50% mentre ne bastano solo 11 di centimetri per arrivare ad una riduzione delle dispersioni pari a -75%.

Con una diversa chiave di lettura quanto esposto sopra si può interpretare nel seguente modo: l’aggiunta di 4 cm di sughero Corkpan permette ridurre il “costo energetico della parete” di ben il 50%.

Certo è che per raggiungere i livelli di trasmittanza imposti dalle normative vigenti, anche al fine di sfruttare gli incentivi fiscali negli interventi di riqualificazione energetica, è necessario intervenire con cappotti di spessore decisamente superiore, a tutto vantaggio del risparmio energetico e di quello economico.

Il cappotto in sughero Corkpan può essere realizzato sia su pareti in laterizio che su strutture in legno a telaio o di tipo XLAM.

Isolamento estivo

Casa isolata con sughero CorkpanSi tende a pensare al cappotto, come sistema di isolamento, sia in grado di proteggerci solo dal freddo invernale.

In realtà, il sughero Corkpan, grazie alla sua elevata densità e al suo calore specifico di 1900 J/kgK, estende i vantaggi del cappotto anche al periodo estivo, proteggendoci dal caldo, garantendo sfasamenti di flusso e di temperature molto elevati.

Per valutare le prestazioni isolanti estive di un sistema cappotto, devono essere considerati i seguenti parametri:

valori di sfasamento con cappotto in sughero

SFASAMENTO [ore]:  é la quantificazione del tempo necessario affinché gli effetti dell’aumento di temperatura esterna si manifestino sulla superficie interna di un elemento costruttivo. A tal proposito, la normativa di riferimento, ossia il DPR59, considera lo sfasamento in termini di flusso di calore (colonna blu) e non di temperature di picco.

prestazioni estive cappotto in sughero

TRASMITTANZA DINAMICA Udyn [W/m²K]:  definita come il parametro che descrive le modalità con cui una stratigrafia reagisce alle sollecitazioni termiche dinamiche, molto più marcate nella stagione estiva rispetto a quella invernale. Più basso è questo valore, migliore è la reazione della stratigrafia e quindi l’efficacia del cappotto contro il calore estivo. Nel DPR59 la trasmittanza dinamica viene indicata con YIE.

valori di sfasamento DPR59 e casaclima

FATTORE DI ATTENUAZIONE [%]: è’ la capacità di un elemento costruttivo di attutire in maniera passiva le variazione di temperatura cicliche esterne che si ripercuotono sulla sua superficie interna.

Di seguito riportiamo alcuni esempi di stratigrafie realizzate con sughero Corkpan, su struttura in laterizio, legno o in copertura:stratigrafie cappotto in sughero

Comfort abitativo e sostenibilità ambientale

Parlando di cappotto isolante, non ci si deve però limitare al solo aspetto economico quando si pianifica un intervento di riqualificazione energetica: il comfort è infatti di pari importanza, come la sostenibilità ambientale del nostro intervento e l’impatto ecologico sulle generazioni future.

Il corpo umano scambia calore con l’ambiente e le superfici circostanti fondamentalmente per irraggiamento e pertanto quando ci posizioniamo vicino a superfici fredde proviamo una sensazione di disagio “termico”.

Il cappotto isolante in sughero Corkpan consente di aumentare  la temperatura superficiale interna migliorando le condizioni di comfort interne. Inoltra, va ricordato che in presenza di basse temperature superficiali interne, il rischio di formazione di umidità e muffe si amplifica, rendendo l’ambiente insalubre. Il cappotto, permettendo un aumento delle temperature delle pareti perimetrali, riduce il rischio di formazione di muffe, soprattutto in prossimità degli spigoli e dei soffitti.

Cappotto interno o esterno?

A seconda delle situazioni e delal presenza di vincoli particolari, è possibile realizzare 2 tipi di cappotti:

  1. Cappotto esterno – E’ sicuramente la soluzione più performante, che permette un intervento complessivo dell’edificio. E’ possibile realizzare sai cappotti in sughero con rasatura, cappotto SecilVit CORK, che faccia a vista, usando i pannelli MD Facciata.
  2. Cappotto interno –  Nell’impossibilità di intervenire dall’esterno sull’intero involucro, o in presenza di vincoli architettonici, è possibile procedere alla realizzazione di cappotti interni, installando il sistema isolante in corrispondenza delle pareti perimetrali dei locali. Il sughero Corkpan, avendo un grado di emissioni COV valutato in A+ e, non contenendo formaldeide, può essere utilizzato per la realizzazione di cappotti isolanti interni.
Il cappotto esterno

Il cappotto esterno in sughero può essere realizzato:

Il cappotto interno

Il cappotto interno può essere realizzato in tre modi

Consulta l‘Approfondimento Tecnico dedicato al Cappotto Interno.